Ultimo Inserimento, 16/08/2021 - Sul ‘FASCIONAZISMO’

Sul ‘FASCIONAZISMO’

(Sol poi divenuto, con la sua implosione,
il repubblichino NAZIFASCISMO)

Occorrerebbe ricordarsi la tara o tabe
peggiore di questo italo popolo: l’invenzione
nel suo seno e l’adesione generalizzata al
fascismo, che il nazismo precedette d’oltre
un decennio e a generare contribuì con la
violenza dello squadrismo e del politico
assassinio, per arrivare ad abbattere
il parlamento e poi nelle sue grinfie
finire con la farsa tragica di Salò. Tutto
ciò in seguito all’abominio delle antiebraiche
leggi ‘razzialistiche’ e della vile guerra che
col nazismo ogni umanità per sempre volle
contribuire a eliminare, anche contro il suo
stesso esistere come popolo unico, sebbene
per nulla unito…

Pensiamo al criminale populismo sovranista e
suprematista bianco, razzista e quindi in sé di
matrice antipopolare, sanguinario, stragista e
predone, allora prima con le african colonie e
poi entro i suoi stessi confini, ove guerra di
classe e di servile oppressione (teutonico
dipendente), vieppiù dittatorial/totalitaria
e proditoria, si sviluppò, insieme a quella
di aggressione ai popoli greci e balcanici:
quante stragi, quante viltà, quante rincorse
a chi più conculca le classi subalterne per
servire il grande capitale bellico.

L’irreggimentazione delle masse per preparare
l'aggressione armata ad altri popoli, altrimenti
detta guerra di conquista militare, fu di concezione
prima fascista e poi ancor più nazista, con la scellerata
invenzione dell’ebraico nemico da sterminare.
I “Late Comers” vollero la rivincita contro le “Plutocrazie”
d’antica data, anglosassoni e franche, con la Spagna
franchista e militaresco/colonialista a far loro da “Pendant”.
Quant’orrore nel secolo passato: ‘brevedetto’ e forse
maledetto perché di totalitarie dittature fatto, oltre
che da autocratismo guerriero caratterizzato.

E noi ne siam gli eredi, ma in fede d’Europa pacifica(ta?),
pur subendo nuovi flagelli (sempre quelli, come la “spagnola”
d’inizio secolo scorso), da pandemia o globale epidemia
che l’idiozia d’uman genere disvelano, con cogenti dispotismi
vuoi polizieschi, vuoi paramilitari; mentre la logica ‘brevettizia’
di massimo extraprofitto delle multinazionali farmaceutiche
(le Big Pharma) tutto dispensa per tutto comandare su
nostra salute, anche mentale…

Si insinua così una tresca militaresca di mentalità guerresca
che virologi, epidemiologi, pseudo-scienziati vari e preteschi
governanti pontificano sui media, per propinarci ‘a gratis’
angoscia e incertezza nell’affievolimento delle libertà di
pensiero e di movimento, come d’affetti e sentimenti
(homo homini lupus).

Fra i vari salvatori delle varie patrie ci fermiamo ebeti
a farci imbonire ed irretire da aggiornate logiche di televisivo
consenso, mediante la complicazione teologizzante (o fideistica)
del semplice e del banale in arzigogoli di statistico/numerica
origine che le varie malate, tossiche concezioni statuali -
corporative e suprematiste ci propinano a turno.

È forse quasi una variante del terrorismo di stato, allora
praticato dalla violenza squadrista, che frantumò la
materiale costituzione dell’albertino statuto,
oggi detta “Constituency” o social coesione, riducendo così
la lotta di classe al giochicchio individualista del “si salvi chi
può!”. E dio per tutti, che così tutti ci salverà o affosserà
in questo presente ‘terreninferno’.

(Evviva il CesaroPapismo!?)

PER LA COSTANTE, LIBERATORIA MEMORIA E
IL RINNOVAMENTO DELL’ANTIFASCIONAZISTA
SPIRITO RESISTENZIALE!


Marco Maria Eller Vainicher (4-25 aprile 2021)